Bissinger ritira la nuova autogru Tadano HK 4.050-1

Bissinger con sede a Karlsruhe, in Germania, è sicuramente un cliente felice. Se così non fosse, infatti, non avrebbe acquistato la seconda autogrù da Tadano. “La nostra decisione di acquistare questa HK 4.050-1, la nostra seconda macchina di Tadano, si basa in gran parte sull’esperienza molto positiva che abbiamo avuto con la nostra autogrù all terrain Tadano ATF 100G-4”, ha dichiarato il direttore Jürgen Bissinger durante il ritiro della nuova HK 4.050-1 dal responsabile vendite Tadano Michael Zieger e dal capo vendite Tadano per Germania, Austria e Svizzera, Frank Brachtendorf, a Lauf.

Da sinistra: Michael Zieger (Sales Manager, Tadano), Volker Seeland (Crane Operator, Bissinger GmbH), Jürgen Bissinger (Director, Bissinger GmbH), Frank Brachtendorf (Head of Sales for Germany, Austria and Switzerland, Tadano)

È una Tadano HK 4.050-1 la seconda autogrù di Bissinger

La Tadano HK 4.050-1 ha conquistato anche Bissinger per i suoi straordinari meriti tecnici. Ad esempio, la configurazione a due motori per il camion e la sovrastruttura rende l’autogrù molto profittevole sia nelle operazioni di traslazione che di sollevamento e, con il sistema di sterzo dell’asse posteriore, la sua manovrabilità è eccellente.

Inoltre, grazie a un permesso speciale rilasciato permanentemente, Bissinger può utilizzare l’HK 4.050-1 su strade pubbliche con il suo contrappeso massimo. “Senza un permesso speciale, l’autogrù è omologata su strada in Germania con un contrappeso fino a 4,5 tonnellate e, anche con il suo contrappeso massimo di 8,5 tonnellate, il carico sull’asse è ancora inferiore a 9,5 tonnellate”, afferma Michael Zieger.

E per essere preparato a tutte le eventualità, Bissinger ha ordinato l’unità preconfigurata per il jib da 9 metri opzionale. Il jib può essere montato come e quando richiesto e la gru può trasportarlo su strade pubbliche senza superare i suoi carichi massimi per asse.

Grande autogrù per prestazioni e comfort

Un altro dei vantaggi chiave del Tadano HK 4.050-1 per Bissinger sono i suoi stabilizzatori flessibili in stile H con le loro cinque diverse basi degli stabilizzatori e cilindri stabilizzatori extra lunghi da 750 mm. “Si tratta di un grande vantaggio, soprattutto quando si lavora su superfici inclinate, perché in molti casi significano che possiamo fare a meno dei supporti in legno, il che fa risparmiare tempo e riduce il peso a bordo”, afferma Jürgen Bissinger.

È anche soddisfatto dalla capacità di sollevamento dell’HK 4.050-1: con un raggio di lavoro di 7 metri, può sollevare fino a 20 tonnellate e, con il braccio principale completamente esteso a 35,2 metri, può ancora sollevare 7,6 tonnellate (raggio di 7 metri). Con un raggio di 20 metri, la gru movimenta ancora ben 4,6 tonnellate.

“Può gestire sollevamenti per i quali altrimenti avresti bisogno di un’autogrù tuttoterreno, e questo è un altro motivo per cui è così conveniente”, afferma l’operatore di gru Volker Seeland. È più che soddisfatto della sua nuova macchina. E con una buona ragione: oltre a offrire prestazioni superiori, la nuova Tadano HK 4.050-1 è top anche per i comfort, dotato di aria condizionata, cabina letto, frigorifero e macchina per il caffè. “Quando ha scelto l’attrezzatura e l’allestimento, il capo ha tenuto conto delle nostre esigenze ed è stato davvero generoso”, afferma Seeland.

Autogrù versatile per autocarro

Bissinger utilizzerà il suo nuovo Tadano HK 4.050-1 principalmente per incarichi nel settore industriale, come il sollevamento e il trasporto di container e macchinari pesanti. Grazie alla sua versatilità, la gru si distinguerà anche nella costruzione di edifici prefabbricati e sicuramente dimostrerà il suo valore anche nelle operazioni di salvataggio.

Anche il comfort e la maneggevolezza su strada sono fattori importanti. “Siamo sempre più costretti a percorrere lunghe distanze, soprattutto per lavori nel settore dei prefabbricati. E in questi tipi di lunghi viaggi, l’HK 4.050-1 è decisamente un modo molto più comodo di una gru tuttoterreno”, spiega Jürgen Bissinger. È anche colpito dai guadagni di efficienza: grazie alla sua nuova HK, i suoi operatori possono talvolta completare tre brevi lavori in un giorno, uno scenario sempre più comune per l’azienda.

2022-08-18T11:56:46+02:0018 Agosto 2022|Categorie: GRU, NOTIZIE, Tadano|Tag: , , |