L’abbigliamento Mewa viaggia (anche) in bicicletta

No, l’articolo che abbiamo scelto non nasconde trucchi: corrisponde a verità che Mewa, azienda tedesca di fornitura di servizi per la gestione e la pulizia di panni tecnici e abbigliamento da lavoro, abbia scelto di effettuare una parte delle proprie consegne e ritiri a bordo di… biciclette. O meglio, di cargo bike, ossia particolari biciclette da carico elettriche di ONOMOTION.

Ma cosa sarebbero queste cargo bike? Particolari biciclette da carico a pedalata assistita provviste di un container intercambiabile e di una cabina di guida protetta dalle intemperie. Beres Seelbach, co-fondatore e co-amministratore delegato di ONOMOTION, spiega: “La nostra Cargobike è stata sviluppata appositamente per il trasporto urbano delle merci ed è un ibrido tra la bicicletta elettrica e il furgone per le consegne. Le catene di consegna in cui la cargo bike si occupa dell'”ultimo miglio” decongestionano significativamente il traffico cittadino, perché la Cargobike occupa meno spazio, è più silenziosa e – cosa più importante – produce fino al 60 per cento di CO2 in meno rispetto al modello convenzionale di camion monofase”.

A Berlino i primi test di Mewa con le cargo bike

“Il nostro obiettivo è quello di rendere la distribuzione completamente neutrale dal punto di vista climatico”, spiega Kay Simon, responsabile dei servizi di mobilità MEWA. “Questo include il ‘ridimensionamento’ dei veicoli adibiti alle consegne nei centri urbani”. 

Dall’estate 2021, nel centro di Berlino le cargo bike di Mewa sono utilizzate per coprire l’ultimo tratto del percorso. Invece di arrivare direttamente dal cliente, il camion di MEWA ora porta gli indumenti dalla sede MEWA di Groß Kienitz a un deposito intermedio centrale – situato in un hub urbano del fornitore di parcheggi APCOA – direttamente sotto il ‘Mall of Berlin’. Da lì, le bici da carico elettriche e i minivan proseguono il loro percorso. 

Una Cargobike è in grado di trasportare circa un quarto del carico di un camion convenzionale da 3,5 t

Il nuovo metodo di consegna è riuscito al 100%, conferma Simon. I clienti non hanno nemmeno notato il passaggio alla bici da carico. “Abbiamo iniziato con piccole quantità per testare i nuovi sistemi. Nel frattempo, le Cargobike fanno uno o due giri completi al giorno di furgoni. In un primo tempo ci stiamo concentrando sul servizio di raccolta e consegna dell’abbigliamento da lavoro MEWA”, spiega il mobility manager.

La consegna con il camion all’hub della città avviene al mattino presto, prima dell’ora di punta, e la raccolta in tarda serata. Da qui in poi la distribuzione avviene in modo completamente privo di emissioni. “Abbiamo una maggiore concentrazione di fermate con la cargo bike, il che significa che sullo stesso percorso possono essere serviti più clienti”. Laddove i nostri autisti di servizio hanno difficoltà a trovare un parcheggio per il camion, o dove non c’è un accesso diretto, l’uso delle cargo bike è ancora più veloce ed efficiente”, dice Simon.

Biciclette da carico provviste di container

I container sono dotati di luce, di un appendiabiti per gli indumenti e di un ripiano intermedio per riporre i sacchi dell’abbigliamento. Il sistema dei contenitori permette di cambiare il carico rapidamente e facilmente: gli indumenti rimangono puliti e sistemati in modo sicuro fino alla consegna al cliente, quelli sporchi possono essere temporaneamente sistemati nei box per poi essere ritirati più tardi da un’altra Cargobike.

Seguiranno altre grandi città  

La ONO-E-Cargobike può percorrere fino a 60 chilometri con due batterie intercambiabili. È alimentata con elettricità verde.

Il fatto che ONO noleggi le biciclette on demand, si adatta perfettamente al modello di business del fornitore di servizi tessili MEWA, che noleggia abiti da lavoro e panni per la pulizia industriale riutilizzabili con un sistema definito “Textilsharing” e sostiene il principio sostenibile dell'”utilizzo invece del possesso”.

 

2022-03-04T15:07:59+01:004 Marzo 2022|Categorie: Mewa, NOLEGGIO & SERVIZI, NOTIZIE|Tag: , , |