Quello di Effer è stato un GIS E-connesso

Connettività era la parola d’ordine di questo GIS 2019 per Effer. Per chi ha visitato la fiera non raccontiamo niente di nuovo, ma chi non ha potuto raggiungere Piacenza all’inizio di ottobre possiamo raccontare che il Costruttore italiano, ora parte dell’universo Hiab, ha mostrato cosa intende con il proprio motto “Be E-Smart ”.

Effer infatti ha dato grande risalto alle proprie soluzioni intelligenti per la connettività, e a tutte quelle funzioni del sistema elettronico Progress 2.0 che fanno la differenza nel lavoro quotidiano degli operatori. Ma è stato possibile anche sperimentare in diretta i vantaggi di RACE (Remote Assistance Control Effer), del sistema DLC-S (Dynamic Load Chart-S) e del sistema Sense.

La manifestazione piacentina è stata anche un’occasione per vedere dal vivo le macchine, tra cui due ammiraglie della gamma super heavy da oltre 100 tm.

La prima era la 2255 nella configurazione eccezionale 8S + KJ2S + JIB XL6S. Il JIB XL è uno snodo di nuova concezione (esclusiva Effer) ideato per alcuni modelli della gamma pesante che consente di sollevare pesi ancora maggiori, ancora più lontano.
Anche la 2055 8s+L6S f ha fatto bella mostra di sé: apprezzata dal nord Europa a Singapore, anche questa super heavy di Effer può montare l’esclusivo JIB XL.

Presenti in fiera anche i modelli 105 e 120.

© We are access equipment – Riproduzione riservata – Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: access@orsamaggioreint.com

2023-08-18T20:23:33+02:0015 Ottobre 2019|Categorie: Effer, GRU, Hiab, NOTIZIE|Tag: , |