[Teufelberger-Redaelli] Teufelberger-Redaelli | Nuovo primato per la fune Flexpack

La fune d’acciaio Flexpack di Teufelberger-Redaelli, la più pesante al mondo, ha ottenuto il 5° GWR consecutivo.

La migliore tecnologia a servizio del cliente

Si chiama Flexpack, e con un peso di 495 t e una lunghezza superiore ai 4 km è la fune di acciaio più pesante al mondo prodotta nello stabilimento di Trieste di Teufelberger-Redaelli, brand che riunisce le due storiche aziende del business delle funi d’acciaio. Questa fune, che ha richiesto un periodo di lavorazione di 7 mesi, con oltre 50 risorse impegnate tra progettazione, lavorazione e messa in opera, ha conseguito un nuovo Guinness World Record, arrivando al quinto GWR consecutivo in campo ingegneristico e tecnologico.

La fune è stata progettata e realizzata con un nuovo design che fornisce una combinazione di fattori perfetti pensati per soddisfare le applicazioni sottomarine più sfidanti quali attività di abbandono e recupero off-shore e operazioni di posa di tubi, grazie al nuovo design che permette di ottimizzare tutte le forze assiali e trasversali a cui è sottoposta. Sarà utilizzata in particolare per missioni di abbandono e recupero su cabestano con Safety Working Load di 750/1000 t in operazioni subsea condotte in acque ultra-profonde.

Le funi Teufelberger- Redaelli hanno trovato applicazione in progetti famosi in tutto il mondo come il London Eye e la ruota panoramica High Roller di Las Vegas, nonché in applicazioni per facciate e strutture di grandi dimensioni (come lo Shed Cultural Center di New York e il Diversity Garden in Canada) o per grandi stadi di calcio e olimpici come l’Hard Rock Stadium dei Miami Dolphins, lo stadio di cricket di Motera e gli stadi del Cairo, di Valencia e di Budapest.

“Siamo entusiasti e molto orgogliosi di questo nuovo record” ha affermato Markus Würcher, Chief Executing Officer di Teufelberger-Redaelli “che celebra non solo la nostra capacità di project management e di lavorare continuamente al miglioramento dei nostri prodotti, ma anche il nostro essere in grado di fornire le migliori tecnologie ai nostri clienti”.

2024-02-05T09:23:27+01:005 Febbraio 2024|Categorie: COMPONENTI, NOTIZIE|